Acqua piovana: quali lavori fare per evitare le infiltrazioni

I momenti dell’anno caratterizzati da forti piogge, come quello autunnale e invernale, ripresentano puntualmente il problema legato alle infiltrazioni.

La pioggia, oltre che arrecare notevoli disagi alla viabilità (coinvolgendo strade, ponti, fognature, pedoni, automobilisti e centauri) riversa la propria forza prorompente sugli immobili, creando grandi problemi a proprietari, locatari ed amministratori di condominio.

L’acqua, non trovando gli adeguati ostacoli, riesce ad infiltrarsi ovunque, accumulandosi e dando luogo alle infiltrazioni. 

A lungo andare proprio a causa di questa, potrebbero verificarsi danni seri, di natura estetica (aloni e macchie di umidità), strutturale (pareti, tetti e coperture potrebbero venir compromessi irrimediabilmente) e potenzialmente nocivi per la salute (con la proliferazione di muffe e funghi).

In questo articolo vedremo come limitare e prevenire le infiltrazioni d’acqua, osservando gli interventi di natura edilizia che è possibile realizzare in proposito.

Carpire i segnali

Gli interventi che vedremo nel prossimo paragrafo possono scongiurare il rischio infiltrazioni, e rappresentano un ottimo modo per mettersi al riparo da brutte sorprese.

Ma è anche importante saper riconoscere i primi segnali che si manifestano in caso di infiltrazione, in modo da potersi attivare subito e porre rimedio, evitando che un piccolo problema possa degenerare in situazioni più gravi e spiacevoli.

Il primissimo segnale si configura attraverso la formazione di macchie scure su soffitti, pareti o pavimenti, indice di umidità.

Altro campanello d’allarme tipico è dato dal rigonfiamento della superficie interessata, che indica la presenza di acqua ristagnante.

Un ulteriore segnale è costituito dal distacco dei materiali: le zone interessate inizieranno a deteriorarsi ed a disgregarsi anche a causa della muffa.

Visti i segnali principali che annunciano la presenza di infiltrazioni d’acqua, vedremo ora come evitarli. 

Quali interventi realizzare per evitare le infiltrazioni

Ecco i principali interventi che è possibile eseguire per scongiurare le infiltrazioni d’acqua:

  • Impermeabilizzazione delle coperture
  • Pulizia o rifacimento delle grondaie
  • Espansione degli scarichi esterni
  • Rifacimento di infissi e serramenti

Come discorso generale, è importantissimo dare la giusta valenza alle fasi di manutenzione: controlli ed interventi periodici rappresentano sempre la soluzione migliore, perché così facendo sarà possibile mantenere inalterate le funzionalità dei vari elementi di un immobile (ne caso delle infiltrazioni, come già detto, le zone sensibili sono le coperture, le grondaie ed i canali di scarico), anticipando i problemi ed evitando che essi possano aggravarsi (effettuare regolare manutenzione è vantaggioso anche dal punto di vista economico: mantenendo in buono stato gli elementi di cui si è parlato, si potrà risparmiare su eventuali lavori di grande portata).

A chi affidarsi

I professionisti di Edilfuni, utilizzando le tecniche dell’edilizia acrobatica, possono portare a termine qualsiasi intervento ad alta quota: l’edilizia su fune permette infatti la realizzazione di lavorazioni edilizie senza utilizzare le impalcature, rivelandosi molto utile nei centri storici, nelle grandi città ed in tutti quei luoghi spesso inaccessibili, dove la conformazione degli edifici non permette l’impiego dei ponteggi.

L’edilizia acrobatica abbatte i costi del lavoro (non ci sarà l’affitto dei ponteggi e l’occupazione di suolo pubblico), garantisce la rapidità d’intervento e la durata dei lavori più breve e meno invasiva.

Contattataci compilando il form per un preventivo gratuito.

  • Share